…una sana colazione

Recentemente mi sono imbattuta in un articolo della Nuova Murgia in cui si parlava dell’importanza del mangiare sano. Nell’articolo a caratteri cubitali una frase di un medico cinese che affermava che “questa generazione di bambini per la prima volta nella storia dell’umanità vivrà meno dei propri genitori”. Io sono mamma da relativamente poco tempo…per cui si può immaginare lo sconcerto. Sono una convinta sostenitrice del mangiare sano, del mangiare eliminando, o almeno evitando per chi proprio non riesce, i conservanti chimici. Tuttavia , oggi nel 2017, faccio ancora fatica a parlare con la gente di alimentazione senza inibizione…ancora oggi mi guardano con gli occhi storti quando dico di essere vegetariana mentre io non guardo assolutamente con gli occhi storti chi è carnivoro, anzi rispetto le scelte di chiunque senza giudicare. Sono convinta che una corretta alimentazione in gravidanza sia la base e la partenza per i nostri pargoli e che il continuare, dopo con lo svezzamento, un’alimentazione naturale e salutare sia la svolta per il loro benessere. Sono contraria all’utilizzo di omogeneizzati già pronti, ma penso che valga la pena di “PERDERE TEMPO”  a prepararli in casa per la salute dei nostri figli. Tante volte mi sono chiesta quale sarebbe l’alimentazione giusta per un bambino…credo che già eliminando le cose conservate siamo a buon punto. Se poi si limita il consumo di carne, aumentando frutta, verdura, legumi, uova e pesce abbiamo raggiunto un grande traguardo. Credo fondamentale sia anche eliminare gli zuccheri raffinati. Quindi se già i bimbi devono evitare l’assunzione di zuccheri fino ai tre anni, possiamo fare in modo che dopo i tre anni utilizzino zuccheri che non siano dannosi.

Ecco il perché della mia scelta…è da quasi un mese che ho eliminato gli zuccheri e le farine raffinate dalla mia alimentazione. Questo non significa eliminare i dolci o tutto ciò che può sembrare più gustoso, ma fare in modo che anche i dolci siano salutari e non proibitivi. Basta utilizzare  al posto dello zucchero raffinato lo zucchero integrale di canna grezzo ( da non confondere con lo zucchero di canna raffinato ) oppure utilizzare il miele per dolcificare e al posto della farina 00 la farina integrale oppure la farina di tipo 2, o ancora la farina di riso o la farina di carote.

Le nostre colazioni o le nostre improvvise voglie di dolci sono così diventate meno proibitive…

Pancake con farina integrale 

1 uovo

2 cucchiai di zucchero di canna integrale

100 ml di acqua

100 gr farina integrale

1/2 cucchiaino di bicarbonato

 

 

Amalgamare l’uovo con lo zucchero. Aggiungere il lievito e un po’ per volta la farina e l’acqua.

In un padellino antiaderente versare due cucchiai di composto,appena cominciano ad apparire delle bollicine girare il pancake e farlo cuocere un altro minuto dall’altro lato.

Brioches con farina integrale

1 kg farina integrale

500 gr di patate sbollentate

50 ml olio

1 uovo

20 gr di lievito di madre disidratato

succo di arancia q.b.

170 gr di zucchero di canna integrale  o 140 ml di miele ( non usate miele dai sapori molto forti, va bene il classico millefiori, gli altri tendono a caramellare in forno)

 

Dopo aver lessato le patate, schiacciatele e unite tutto gli ingredienti,aggiungendo il succo di arancia un po’ per volta fino ad ottenere un composto omogeneo. Fate lievitare per due ore, trascorse le quali procedete a dare forma alle brioches ,farcirle come più vi piace e attendere ancora  1,5 h di lievitazione in forno spento coperte da un canovaccio. Trascorso questo tempo potete infornare a 180°C per 15 minuti.

Marmellata senza zucchero

Sciroppo di mele senza zucchero

Acqua detox drenante o energizzante, a seconda delle esigenze

 

Nutrirsi è diverso da mangiare…

 

Facebook
Facebook
LinkedIn

Un pensiero riguardo “…una sana colazione

Lascia un commento