La Spirulina…il cibo del futuro

La spirulina è una microalga di colore verde-blu dall’elevato valore nutrizionale e basso impatto ambientale. Il nome “Spirulina” deriva dalla forma di quest’alga, che ricorda quella di una spirale. Consumata come cibo da centinaia di anni, possiede straordinari benefici nutritivi, terapeutici e salutari, per i quali è stata definita “il cibo del futuro”. La spirulina ha un basso contenuto calorico, è priva di colesterolo e contiene solo il 5% di grassi. Ha un elevato contenuto proteico (65% di proteine vegetali, facilmente digeribili), in particolare di amminoacidi essenziali; tra gli amminoacidi più abbondanti ritroviamo ad esempio l’isoleucina (utile nel regolale le funzioni nervose e cerebrali e nella sintesi di amminoacidi non essenziali), la leucina (che aiuta ad incrementare l’energia muscolare e stimola il funzionamento del cervello), la treonina (che aiuta le funzioni intestinali e la digestione), la valina (funzionale alla coordinazione del sistema muscolare e contribuisce a migliorare la capacità mentale), acido aspartico (che aiuta la trasformazione dei carboidrati in energia), acido glutammico (che insieme al glucosio alimenta le cellule cerebrali e può ridurre il desiderio alcolico), la tirosina (in grado di ritardare l’invecchiamento cellulare e togliere l’appetito, coinvolta anche nella colorazione di capelli e pelle, aiuta la protezione solare). Inoltre la spirulina è ricca di acidi grassi essenziali (OMEGA3 -OMEGA6, che, se ben bilanciati tra loro, sono considerati in grado di normalizzare i livelli di colesterolo nel sangue, partecipare alla formazione delle guaine mieliniche che rivestono i nervi e migliorare la funzionalità del sistema immunitario). La spirulina è anche ricca di sali minerali come ferro (prezioso antianemico), magnesio, manganese, potassio, calcio, fosforo, zinco e il selenio, vitamine (A, B, C, E, K, H, acido folico, inositolo, acido pantotenico) e fibra. La spirulina contiene inoltre pigmenti antiossidanti quali ficocianina, zeaxantina, luteina, betacarotene, che proteggono dai radicali liberi e dai danni che questi causano all’organismo (invecchiamento precoce, malattie neurodegenerative, alcune forme tumorali e malattia aterosclerotica). Non contiene iodio, elemento che abbonda soprattutto nelle alghe marine (fucus e laminaria).

Quindi perché fa bene assumere la spirulina? È un potente antiossidante, favorisce l’azione depurativa del fegato e dei reni, protegge il sistema nervoso, mantiene il giusto livello di zuccheri nel sangue, l’elasticità cutanea e la salute di capelli, unghie e occhi, rafforza il sistema immunitario, aumenta la resistenza fisica e lo sviluppo muscolare, diminuisce i livelli di colesterolo, favorisce la concentrazione e fortifica l’organismo. La spirulina è ideale come integratore nelle diete vegetariane e vegane, nell’alimentazione dello sportivo e nelle diete finalizzate alla perdita di peso o regimi ipocalorici, poiché inibisce la sensazione di fame, accelerando la comparsa del senso di sazietà. Inoltre non ha costi ambientali, la sua coltivazione non causa inquinamento, né erosione del terreno, contaminazione di acqua o distruzione forestale e cresce senza pesticidi tossici ed erbicidi.

Facebook
Facebook
LinkedIn

2 pensieri riguardo “La Spirulina…il cibo del futuro

  1. 🙂

    Muy motivante tu redaccion y hay demasiadas informacion que
    no sabia que me has aclarado, esta espectacular..

    te queria devolver el periodo que dedicaste, con unas
    infinitas gracias, por enseñarle a gente como yo
    jojojo.

    Besos

Lascia un commento