C’è pane…e PANE!

E quando parliamo di pane…qualcuno storce il naso! Tutti lo  amano ma…fa ingrassare!!!!

 Sarà vero?

Come per qualsiasi alimento, credo valga la stessa regola…MAI ESAGERARE! Se poi siamo attenti anche agli ingredienti che siano di qualità eviteremmo di eccedere con le calorie e di compromettere un regime alimentare sano. Perciò, come sempre la cosa più saggia è IMPARARE A CONOSCERE  in modo da non commettere errori, o riparare a quelli già fatti!

E quale è il modo migliore per conoscere se non imparare da chi il pane lo produce e ne ha fatto diventare il suo mestiere. Supermammealavoro è stata nel laboratorio della PANETTERIA DELLA MURGIA ad Altamura. Qui abbiamo percepito quanto quello del panificatore sia un lavoro di dedizione e passione, abbiamo potuto vedere il processo di lievitazione, le varie lavorazioni e i vari profumi e capire il suo valore nutritivo. Il pane, infatti, è una discreta fonte di sodio, cloro, zolfo, potassio, ferro e alcune proteine.  Contiene poi zuccheri “complessi”, che richiedono più tempo per essere scomposti e assorbiti, a vantaggio tra le altre cose del senso di sazietà.

Ma quante e quali sono le regole per non commettere errori?

Solo tre…

PRIMA REGOLA : inserirlo nella nostra alimentazione quotidiana, evitando di abbinarlo a pasta e riso.

SECONDA REGOLA : evitate, o almeno limitate, il pane bianco, quello prodotto con la farina 00 raffinata. Noi che viviamo nella terra del pane usiamo la farina di grano duro, quindi siamo a buon punto…poi ci sono tante altre alternativa…integrale, di segale, alla curcuma, ai cereali…

TERZA REGOLA: preferite il pane a lievitazione naturale. Il pane fatto con la cosiddetta pasta madre o lievitazione acida è più nutriente del pane lievitato chimicamente e sviluppa batteri e fermenti lattici che rendono l’impasto più leggero e digeribile.

Solo tre semplici regole…per cui godetevelo…assaporatene il gusto…la fragranza…la bontà…

Facebook
Facebook
LinkedIn

Lascia un commento